Nel quadro degli interventi adottati a sostegno del personale della Polizia di Stato impegnato nell’ambito della situazione emergenziale connessa al COVID-19, il Fondo di Assistenza per il Personale della Polizia di Stato ha stipulato una polizza sanitaria collettiva annuale con “UniSalute S.p.A” del Gruppo Unipol, volta a tutelare tutti i dipendenti in servizio sul territorio nazionale e extranazionale positivi al COVID-19, per le infezioni diagnosticate a decorrere dalle ore 24.00 dell’8 aprile 2020.

In particolare le condizioni prevedono le seguenti principali garanzie:

  • diaria giornaliera da isolamento di € 25,00, per ogni giorno di permanenza presso l’abitazione o altra “sede protetta”, per un massimo di 14 giorni;
  • diaria giornaliera da ricovero di € 100,00, per ogni giorno di ricovero in Istituto di Cura, per un massimo di 14 giorni;
  • indennizzo una tantum post ricovero di € 3.000,00, nel caso di ricorso a terapia intensiva o sub-intensiva;
  • trasporto in autoambulanza per dimissioni da Istituto di Cura con rimborso del trasferimento fino ad un massimo di € 1.000,00.

Ai dipendenti che hanno contratto il virus anteriormente alla stipula della polizza assicurativa sarà garantito identico supporto mediante l’elargizione di sovvenzioni straordinarie con risorse del Fondo di Assistenza.

Seguiranno indicazioni, a cura della Direzione Centrale per gli Affari Generali della | Polizia di Stato, sia sulle modalità di accesso alla copertura sanitaria, sia sull’attivazione delle procedure volte alla concessione di contributi economici straordinari per le situazioni antecedenti all’entrata in vigore della polizza.